Tè freddo vaniglia e frutti di bosco

Tè freddo vaniglia e frutti di bosco

Continua la collaborazione con l’amica Daniela Delogu di Senza Panna (www.senzapanna.it). Insieme abbiamo deciso di proporre in questa sezione alcuni piatti e cibi per la mente semplici da reperire, facili da preparare e ottimi per far rendere al top la nostra testa senza rinunciare ai piaceri della pancia (e della gola).

Oggi ci dedichiamo ad una bevanda rinfrescante: il tè.

Ecco una preparazione semplice e velocissima per affrontare gli ultimi caldi.

Ottenere un tè fresco in poco tempo è facile: basta mettere i filtri in infusione la sera prima e dopo circa 12 ore il tè freddo si è fatto da solo, secondo il metodo giapponese (dove se ne intendono).

Tè in infusione fredda.

Utilizzando una caraffa, mettete un filtro di tè a piacere ogni mezzo litro d’acqua o anche di più, secondo i gusti.

Lasciate in infusione tutta la notte.

La mattina dopo togliete i filtri. Il tè è pronto.

Gustatelo amaro con foglie di menta o di basilico oppure zuccheratelo secondo le vostre preferenze.

Se lo volete molto fresco, potete aggiungere qualche cubetto di ghiaccio preparato con la stessa infusione (così non lo annacquate troppo e non perderà sapore).

È ottimo accompagnato da frutta fresca tagliata a spicchi o a cubetti.

Ho usato tè alla vaniglia e ai frutti di bosco.