Perchè Mazz?

Il mentalismo, l’arte di stupire con la mente, sta attraversando in questi ultimi anni un periodo di grande popolarità.
Rimane tuttavia ancora una disciplina poco conosciuta e assai rara da apprezzare dal vivo.
Il mentalismo moderno a scopo di intrattenimento che propone esperimenti di lettura del pensiero o percezione extra-sensoriale è popolato da personaggi variamente connotati: dal guru/stregone che anche fuori dalle scene millanta poteri psichici straordinari al prestigiatore di stampo tradizionale che, utilizzando tecniche specifiche, riesce a dare l’impressione di dominare tali misteriose abilità.
A seguito di un’esibizione viene da chiedersi se davvero sia possibile leggere nella mente altrui o se non si tratti invece dei soliti vecchi trucchi riproposti in una veste rinnovata.
La risposta si può forse trovare nella frase del celebre mentalista statunitense Joseph Dunninger:
“Per coloro che credono non è necessaria alcuna spiegazione; per coloro che non credono, nessuna spiegazione sarebbe sufficiente”
Lo show di Mazz Mariano si snoda proprio lungo la linea di confine fra questi diversi modi di vivere e interpretare il mentalismo, miscelando abilmente mistero, ironia e magnetismo uniti dal collante di un’energica carica di entusiasmo contagioso.
Attraverso il coinvolgimento attivo degli spettatori, veri protagonisti di ogni performance, Mazz ci ricorda che il palco serve soprattutto allo spettacolo e l’intento finale delle sue esibizioni è quello di soddisfare il desiderio di meraviglia del proprio pubblico, regalando un sano momento di svago e distrazione nel rispetto della più classica tradizione dell’intrattenimento intelligente.

I maggiori punti di forza dello show di Mazz Mariano sono:

•    originalità
•    coinvolgimento attivo del pubblico
•    estrema flessibilità di tempi tecnici e spazi scenici
•    minimi requisiti indispensabili per la messa in scena

Se state pensando a un intrattenitore fuori dai soliti schemi, in grado di garantire uno spettacolo originale e di qualità, state pensando senza dubbio a Mazz Mariano!