Bio

Mazz Mariano inizia giovanissimo a coltivare la passione per la magia e i giochi di prestigio, presentando i suoi primi spettacoli in famiglia e tra amici.

Dopo una breve frequentazione del Club Magico Italiano di Bologna, Mazz sposta la sua attenzione verso il caleidoscopico mondo del circo. Nel 1978 dà vita, con Marco Marola, al duo clownesco dei Maromazz, sviluppando, per i tre anni che seguono, una serie di irresistibili gag tratte dalla più pura tradizione degli charivari circensi e collaborando occasionalmente con il Teatro del Magopovero di Asti.

Per i vent’anni successivi è però la musica a rubare quasi per intero la scena alle altre passioni artistiche. Mazz Mariano si reinventa chitarrista rock, compositore, paroliere e cantante.

Nel 2007, dopo avere ottenuto un lusinghiero successo con il suo corso di Magia, Illusionismo e Giochi di Prestigio proposto presso alcuni istituti di istruzione superiore della sua città, Mazz decide di ricominciare a frequentare intensamente il magico mondo dell’arte di stupire, dedicandosi allo studio e alla presentazione di una serie di spettacoli incentrati sulla scoperta e la dimostrazione delle potenzialità della mente umana.

Studia con i maggiori esponenti del mentalismo contemporaneo come Alfonso Bartolacci, Tony Binarelli, Alexander, Francesco Tesei, Luca Volpe, Max Vellucci, Wolf Waldbauer, Richard Osterlind, Marc Paul, Peter Turner, Marc Salem, Sean Taylor, Nefesch, Christopher Taylor.

Nel 2012 il suo spettacolo Menti a Contatto è in cartellone con due date nella rassegna Asti Teatro 34, facendo registrare il tutto esaurito.

Nel 2014 è l’unico mentalista ammesso alla fase finale della prima edizione del talent show teatrale per prestigiatori X-Magic, dove si aggiudica il secondo posto ex aequo.

Nel 2017 collabora al progetto di alternanza scuola/lavoro No Sense presso il GAP Studio di Asti con la performance Mind the Gap.

Nello stesso anno è nuovamente protagonista ad Asti Teatro 39 presentando lo spettacolo itinerante AppuntaMenti, che fa registrare ogni sera il tutto esaurito durante le 9 esibizioni in cartellone.

Il 2019 lo vede impegnato su più fronti: Mazz figura nel prestigioso cast del Torino Mind Series presso la Torino Magic Academy, dove presenta la sua conferenza Greatest Hits e si esibisce al Teatro Salotto Magico.

Il suo nuovo spettacolo teatrale, Pensiamoci Su, riscuote un lusinghiero successo di pubblico e di critica.

Contemporaneamente debutta Con il nome di qualcuno – lo spettacolo liquido, un laboratorio corale di semi-improvvisazione che vede riuniti sullo stesso palco Mazz, il cantautore Andrea Cerrato e il poeta Alan Salino. I tre si interrogano sulla complementarietà delle loro proposte artistiche attraverso una ricerca/confronto sulle dinamiche dei loro canali espressivi, dispensando emozioni, momenti di ironia e riflessioni spontanee, con l’intento di nutrire la mente, l’anima ed il cuore degli spettatori.

La pandemia di COVID-19 interrompe pressoché tutte le attività in pubblico del 2020 e le repliche di Pensiamoci Su vengono sospese e rinviate.

Lo stop forzato non frena però il desiderio di stupire di Mazz Mariano che il 10 aprile 2020 porta in “scena” la prima performance di e-M@ZZ – Il M.I.O. Show Live, dove M.I.O. sta per Mentalismo Interattivo Online.

Si tratta del suo primo spettacolo dal vivo in video connessione, nato per raggiungere il pubblico nelle proprie abitazioni senza che nessuno debba uscire di casa.

Il M.I.O. Show garantisce mistero e meraviglia dal vivo online per piccoli gruppi privati di amici e conoscenti o per realtà aziendali più complesse e viene accolto subito da tutti con grande entusiasmo.

Col garbo che da sempre contraddistingue i suoi show, Mazz Mariano offre una performance intrisa di mistero, ironia e magnetismo, impreziosita da una stupefacente carica di entusiasmo coinvolgente. Le sue esibizioni aprono la strada ad un modo nuovo di presentare uno spettacolo originale ma sempre rispettoso della più classica tradizione dell’intrattenimento pensato per un pubblico intelligente.